Vinòforum 2021, pronta a partire la nuova edizione

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

A Roma, Parco Tor di Quinto (Via delle Fornaci di Tor di Quinto, 10) da venerdì 10 a domenica 19 settembre si svolge Vinòforum 2021, con oltre 600 Cantine, 30 Temporary Restaurant, Cene con grandi chef stellati e aree tematiche speciali.

Tra qualche giorno Parco di Tor di Quinto tornerà ad essere scenario per la nuova edizione del Vinòforum in programma a Roma, da venerdì 10 a domenica 19 settembre 2021.

“Quest’anno diventiamo maggiorenni – commenta Emiliano De Venuti, CEO di Vinòforum – ed è un traguardo che ci riempie di orgoglio. La nostra è stata una crescita graduale che ci ha portato a collocarci nel gotha delle manifestazioni di settore in Italia. Merito di un format che abbina felicemente, divulgazione, divertimento e business. E di un gruppo di lavoro che ogni anno studia attività e contenuti nuovi da introdurre”.

I numeri di questo Vinoforum 2021

12.000 mq di verde pronti ad accogliere oltre 600 cantine che proporranno ben 2500 etichette in degustazione con il lago a fare da suggestivo sfondo ai 30 chef che animeranno i Temporary Restaurant e ai 10 protagonisti degli appuntamenti targati The Night Dinner. In sintesi, l’edizione numero 18 di Vinòforum promette di essere all’altezza delle aspettative.

Vini Top, Champagne, olio e sigari

Il vino come sempre sarà l’indiscusso protagonista di questa edizione, che inaugura un calendario di Top Tasting di tutto rispetto. Sul palcoscenico si alterneranno il Barolo e il Barbaresco di Gaja, l’eleganza dello Champagne Piper – Heidsieck, il mito del Brunello di Biondi Santi,la mini-verticale di Casal del Giglio,i Franciacorta di Castello Bonomi, l’elite del vino italiano a firma Ornellaia,la Borgogna raccontata da Carlo Marino, l’anteprima assoluta dell’Annamaria Clementi di Ca’ del Bosco (tutte le Top Tasting hanno posti limitati e sono prenotabili online).

Anche per questa edizione si riconferma il Bar à Champagne in cui poter degustare gli Champagne delle Maison Krug, Dom Pérignon, Veuve Cliquot, Moët & Chandon e Ruinart, in abbinamento ai sushi preparati dalla chef Chef Michelle Rocha vincitrice dello Chef Awards 2021 come miglior chef di sushi d’Italia.

Si confermano anche gli appuntamenti con l’Olio Extravergine di Oliva a cura di Unaprol e della Fondazione Evoo School Italia. E quelli, richiestissimi, con gli Amici del Toscano. “Una proposta variegata ma tutta tarata sull’alta qualità – conclude Emiliano De Venuti – in grado di soddisfare tanto il palato più esperto quanto il neofita che si avvicina per la prima volta al mondo dell’enogastronomia.”

Non solo vino, gli chef dei Temporary Restaurant per Vinoforum 2021

E come accade da diverse edizioni ad accompagnare tutte le etichette in degustazione ci saranno i Temporary Restaurant capitanati da 30 chef d’eccezione, selezionati da Food & Wine Italia, media partner di Vinòforum e a ragione considerata una delle testate più importanti del settore.

Venerdì 10 e sabato 11 settembre, per i primi due giorni di manifestazione, prenderanno posto in cucina: Giuliano di Nardo del ristorante Pastorie, Stefano Callegari con il suo nuovissimo Romanè, Roberto Bonifazi e Francesco Brandini di Bottega Tredici, Gabriele Muro di Adelaide al Vilòn, Giovanni Ciaravola di Tascamadre e Davide Cianetti di Numa al Circo.

Domenica 12 e lunedì 13 accenderanno i fornelli: Enrico Camponeschi di Acquasanta, Giovanni D’Ecclesiis de Il Vistamare, Thomas Moi di Moi Ristorante, Paolo Camponeschi di Menabò, Pietro Adragna di Primo Osteria e Pierluigi Gallo di Achilli al Parlamento.

Martedì 14 e mercoledì 15 arriveranno: Federico Delmonte di Acciuga, David D’Angeli di Fratelli Mori, Daniele Roppo de Il Marchese, Dino De Bellis di Villa Paganini, Maria Luisa Zaia de l’Oste della Bon’Ora e Federico Iavicoli di Fuorinorma.

Giovedì 16 e venerdì 17 sarà il turno di: Ciro Scamardella di Pipero, Edoardo Fraioli di Maritozzo Rosso, Villarico Nesencio Jun di Romeow Cat Bistrot, Mario Boni di Da Francesco, i fritti di Fry Hard e Marco Martini del Marco Martini Restaurant.

Le ultime due giornate di evento, sabato 18 e domenica 19, saranno affidate alle mani di: Micaela Giambanco di Mikachan, Andrea Pasqualucci del Moma, Emanuele Paoloni di Aqualunae, Ciro Alberto Cucciniello di Carter Oblio, Andrea Massari di Baby Bao e Ruqaia Agha di Hummustown.

Leggi anche: Vino in lattina: nuovi prodotti e consumi

Le novità del Vinòforum 2021

Oltre ai format già confermati anche tante novità per Vinòforum 2021. Dal 10 al 14 settembre Vinòforum inaugura il “Roma Caffè Festival”, palcoscenico ideale per un prodotto che sta conoscendo una sorta di rivoluzione culturale e che offrirà ai visitatori corsi, laboratori e degustazioni tutti a cura di Francesco Sanapo, uno dei massimi esperti al mondo di questo settore, con la collaborazione di Antonella Cutrona.

Altra new entry è la “Mix&Spirits Hospitality”, una lounge dedicata all’universo della miscelazione e degli spirits e alla loro evoluzione che, in questi ultimi anni, ha ridisegnato i confini della mixology. L’acceso all’area sarà consentito esclusivamente a buyer e stampa che potranno godere di una carta dei vini curata dal maestro Massimo D’Addezio che potrà contare sul prezioso supporto dell’ A.I.B.E.S.. Per i più appassionati invece un calendario di masterclass e incontri sul mondo della Miscelazione.

Info, programma e biglietti VINÒFORUM 2021

Date e orari: 10 – 19 settembre 2021 – da domenica a  giovedi 19 – 24 // il venerdì e sabato 19 – 01

Parco Tor di Quinto – Via Fornaci di Tor di Quinto, 10 Roma

Biglietto di ingresso comprensivo di calice e carnet da 10 degustazioni di vino.

Per info e prenotazioni www.vinoforum.it

Si accede alla manifestazione solo con Green Pass o Tampone negativo (validità 48 ore)

Lascia un commento