“Roma e Lazio”, la Guida dell’Arte presentata da La Repubblica

È in edicola l’ultimo capitolo delle preziose guide firmate dal quotidiano, un regalo utile dedicato all’arte per ricominciare a vivere nel segno della bellezza

Era il pezzo del puzzle che mancava, l’ultimo capitolo de Le Guide di Repubblica dedicato ai percorsi artistici più importanti della Regione Lazio e di Roma, suo caposaldo culturale. Un volume che chiude le guide pubblicate nel 2020 con un prezioso viaggio che condurrà i lettori attraverso passeggiate inedite, alla scoperta di luoghi immortali, custodi di un sapere e una bellezza senza tempo ne precedenti. Dalle periferie alle gallerie del centro, dai musei agli atelier. Nelle parole dei Racconti d’Autore, sezione ad opera di scrittori come: Erri De Luca, Melania Mazzucco, Fulvio Abbate, Giulia Carcasi, Ascanio Celestini, Marco Lodoli, Antonio Pascale, Aurelio Picca, Laura Pugno e Nadia Terranova, si celano gli aneddoti di luoghi pregni di storia, dove si respira arte e si apprende una cultura che non vedrà mai il tramonto.

Leggi la Guida sui Mercati di Roma

Le Passeggiate dell’Arte

Dopo aver fatto il pieno di storia, seguono 120 pagine che costituiscono le Passeggiate dell’Arte. Un vero e proprio libro nel libro, un approfondimento mai visto prima in una Guida, tra rioni, quartieri e fino alle periferie, le passeggiate raccontano i tanti musei, le gallerie e le fondazioni della città. Ad arricchirle ulteriormente ci sono i box di approfondimento su ognuna delle principali istituzioni dell’arte, a firma di direttori e curatori. Le interviste coinvolgono oltre 70 artisti che, idealmente, aprono le porte dei loro studi, da Mimmo Paladino a Piero Pizzi Cannella. Infine, focus ulteriori danno conto del panorama degli istituti di cultura e delle ambasciate che operano nell’ambito artistico.

La sezione enogastronomica

Il volume inoltre, che da anni si rinnova completamente ad ogni edizione, non rinuncia alla sua vocazione enogastronomica, grazie a centinaia di nuovi indirizzi del gusto segnalati e un totale di 1014 ristoranti, 100 pizzerie e 176 botteghe del gusto e indirizzi di street food, in tutti i quartieri di Roma e nelle cinque province del Lazio, dal Pontino alla Tuscia, dai Castelli Romani alla Sabina fino alla Ciociaria, territori a cui sono dedicate anche altrettante passeggiate dell’arte. Completano il volume, la sezione delle Dimore di Charme, con 123 strutture segnalate, tra hotel, b&b e relais; e dei Produttori di Vino, esplorati per la prima volta approfondendo le peculiarità di ciascun terroir laziale.

Le parole di Giuseppe Cerasa

«Ci vuole coraggio. Prendere una Guida come la nostra e declinarla seguendo le mille strade che portano nei musei, nelle gallerie, negli studi degli artisti […] Ci vuole coraggio perché è un progetto editoriale che nessuno aveva mai tentato e realizzato», spiega il direttore delle Guide di Repubblica, Giuseppe Cerasa, nella sua introduzione al volume. «L’impronta contemporanea ispira l’intero percorso proposto da questa guida, che invita il lettore a scoprire i protagonisti dell’arte a Roma […] Ogni viaggio, se ben vissuto, deve poterci cambiare. E chi affronterà una di queste passeggiate, sia esso un romano che decide di dedicare il proprio tempo alla scoperta di una parte a lui poco nota della città, sia esso qualcuno venuto da fuori per ammirare la sua bellezza, ne uscirà cambiato», scrive Dario Franceschini, Ministro per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, nella sua presentazione alla Guida. Mentre Nicola Zingaretti, Presidente della Regione Lazio, aggiunge: «Questa bella pubblicazione, anno dopo anno, è diventata sempre più una vetrina di grande prestigio e autorevolezza per una regione che ha davvero tanto da offrire».

Per saperne di più: https://www.facebook.com/leguiderepubblica/

Leave a Reply