Dal Salento arriva la Patata Zuccherina

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

La Puglia e in particolare il Salento non smette mai di stupirci e offrirci prodotti e materie prime interessanti. Tra le ultime novità c’è la patata zuccherina, un prodotto dalle numerose qualità nutritive e un alto potenziale in cucina.

Nel 2020, dopo sei anni di sperimentazione colturale, recuperando tecniche della antica tradizione, l’Azienda Agricola Tenute Gervasi decide di avviare la produzione per la commercializzazione della patata zuccherina del Salento. Un’azienda che affonda le sue radici nelle generazioni passate, ma che ha saputo rilanciare completamente tutte le sue coltivazioni, innovando e riscoprendo in particolare questo prodotto, come dice il titolare Vittorio Gervasi, straordinario.

La storia della Patata Zuccherina

Da quanto ci racconta Vittorio: “la patata zuccherina del Salento è una varietà autoctona che in quasi duecento anni di storia si è adattata al suolo ed al clima salentino. Ha un colore violaceo che la rende inconfondibile. Era il 1842 quando due piccoli tuberi arrivarono in Terra d’Otranto dall’orto botanico di Napoli grazie a Gartano Stella, uno dei più colti agronomi del Regno delle due Sicilie, medico e naturalista, direttore del giardino pubblico di Lecce. Gelosamente custoditi in casa Stella furono messi a dimora in primavera per poi estrarre le prime radici tuberose il 24 novembre dello stesso anno. Nasce così la storia di questo dolce tubero che durante la guerra fu decisivo per sfamare la popolazione salentina”.

Le proprietà della Patata Zuccherina

Un antico tubero riportato a coltivazione e non un esperimento agronomico dunque. Il suo nome nasce dal fatto che è dolce e gustosa e nel dialetto leccese viene chiamata “la zuccarina”. L’ Ipomoea batatas (patata dolce/patata americana), appartiene alla famiglia delle Convolvulaceae con caratteristiche e proprietà che la distinguono del tutto dalla più conosciuta patata. Viene coltivata in “Agricoltura Naturale”, per dare ai consumatori prodotti totalmente sani, come ci tiene a sottolineare Vittorio Gervasi, così come tutti gli altri prodotti della sua azienda agricola.

E a quanto pare fa molto bene mangiare questa patata che ha molte caratteristiche di salubrità ed è un ottimo alleato per gli sportivi e per chi sta a dieta. “Sì, questo prodotto ha un basso indice glicemico, è a lento rilascio di energia e quindi ottima per i body builder e per chi pratica sport intensi e vuole raggiungere alte prestazioni. Contiene proteine, amminoacidi, ferro, calcio, fosforo e vitamine A, C, E e vitamine del gruppo B. Ha inoltre straordinarie proprietà antiossidanti, è totalmente priva di colesterolo e di grassi saturi, contiene fibre, potassio ed ha un basso contenuto calorico, circa 86 calorie per 100 grammi”.

Francesco Gervasi, fratello e socio di Vittorio.

La Patata Zuccherina in cucina

Vittorio Gervasi va indietro nel tempo e ci racconta il suo primo assaggio: “da bambino ho assaggiato per la prima volta questa batata. Ero molto piccolo e allora si mangiava questa batata cotta al forno come dolce la sera a fine cena. Era gradevolissima di sapore e ne andavamo tutti molto ghiotti. Con un cucchiaino la svuotavamo lasciando solo la buccia. E la voglia di mangiarne subito un’altra era immediato.

Oggi in cucina l’utilizzo di questo prodotto è molto versatile. “Si potrebbe costruire un’intera cena partendo dall’antipasto al dolce. Io la gradisco moltissimo come vellutata, semplicissima da preparare, basta tagliarla a pezzetti e con un piccolo robot in trenta minuti è pronta per essere servita nel piatto. Se poi sulla vellutata si adagiano dei frutti di mare diventa una vera squisitezza. Il gelato è insuperabile, un gusto migliore non l’ho mai assaggiato. Frutto dei maestri della gelateria artigianale di Tricase (Le) che hanno fatto un gran lavoro di ricerca e di sperimentazione durato diversi mesi. Oggi il gusto alla patata zuccherina va a ruba”.

E agli chef piace?  “Piace moltissimo agli chef che l’hanno provata – continua Riccardo – molti non la conoscevano, e subito ci hanno chiesto di rifornirli”.

Il marchio Patazù

Intorno a questo prodotto è stato creato il marchio PATAZÙ con l’intento non solo della commercializzazione, ma anche di valorizzare il territorio e le sue le tradizioni ritrovate. Attraverso questo marchio si sta lavorando allo sviluppo di una serie di prodotti a base di patata zuccherina come le chips, le creme salate, le vellutate già pronte, le confetture, un gelato artigianale e una birra.

Leggi anche: TROPICANA FRUIT & VEGGIE CLUB: LA PATATA DOLCE

Lascia un commento