Eni Gas e Luce e Eataly insieme per la sostenibilità

By 10/10/2020Articoli
Eni Eataly

La partnership all’insegna dell’efficienza energetica e delle eccellenze alimentari affinché la sostenibilità non sia solo una parola ma una realtà concreta da alimentare insieme.

Si è svolta martedì mattina presso Eataly Roma, alla presenza di Nicola Farinetti, Amministratore Delegato di Eataly, e Alberto Chiarini, Amministratore Delegato di Eni gas e luce, la presentazione della partnership “Sentieri Sostenibili per una Nuova Energia“. La partnership si basa su una visione condivisa di valori che le due aziende hanno deciso di mettere a fattor comune, impegnandosi in un percorso di efficientamento energetico di Eataly e della sua filiera e di promozione della cultura dell’efficienza energetica presso i suoi clienti.

Che cosa ci ha detto Farinetti (Eataly) su com’ è nata l’idea della partnership 

Noi come azienda abbiamo da sempre la volontà di avere una FoodPrint il più bassa possibile, l’abbiamo fatto con i cibi che abbiamo scelto di vendere e naturalmente avendo una campagna più pulita a stragrande maggioranza senza pesticidi chimici, diserbanti e conservanti è obbligatoriamente più sostenibile. Abbiamo cominciato un percorso sull’analisi dei rifiuti del packaging e su tutto quello che i nostri negozi producono.  Adesso stavamo cercando qualcuno che ci desse una mano sui consumi energetici e quando abbiamo capito che Eni gas e luce voleva davvero diminuire il consumo e aveva know how e capacità per darci una mano abbiamo detto facciamolo assieme e poi raccontiamolo”.

L’impegno di Eataly sulla riduzione degli sprechi per il futuro

Il nostro impegno per il futuro è molto alto perché da sempre il nostro format permette di avere in generale meno sprechi, noi facciamo sempre l’esempio del banco del pesce tante volte magari il pesce è più buono il secondo giorno del primo giorno ma tu puoi avere un banco perfetto di quello che è arrivato la mattinata e poi il giorno dopo cucinarlo per i tuoi ristoranti offri sempre un grandissimo prodotto e non hai sprecato nulla.

Noi – ha continuato Nicola Farinetti, Amministratore Delegato di Eataly – abbiamo cominciato un progetto con una cooperativa che si chiama Erika su tutta una parte dell’analisi del rifiuto su come riutilizzarlo su come farlo diventare una risorsa energetica per altri abbiamo cominciato dei lavori anche sulla lavorazione del compostaggio per provare a produrre un valore dai rifiuti. In più stiamo lavorando per non farne, per esempio con due fornitori storici di mozzarella siamo riusciti a metterci d’accordo per cui non ci mandano più le mozzarelle con il polistirolo ma in un semplice cartone riciclabile e quindi abbiamo salvato 60.000 pezzi di polistirolo.

Il problema è che questo non è un tema da bacchetta magica ma servono tante piccole azioni che mediamente non coinvolgono solo la tua azienda ma coinvolgono tantissime persone attorno a te”.

Che cosa ci ha detto Chiarini sul perché della partnership e sull’impegno di Eni gas e luce sull’efficientamento energetico.

La partnership con Eataly è una bellissima iniziativa e una bellissima opportunità di unire due mondi apparentemente un pò distanti quelli del cibo e dell’energia quindi è una bella idea da questo punto di vista e sono uniti intorno ad un concetto che è quello della sostenibilità” ha dichiarato Alberto Chiarini, Amministratore Delegato di Eni gas e luce “Da un lato Eataly sappiamo che è da molto tempo con i suoi negozi sta diffondendo una cultura del cibo di qualità di sostenibilità della catena della supply chain “mangiare bene ma mangiare meno” e la stessa cosa fondamentalmente la sta facendo Eni gas e luce nel momento in cui sta educando i suoi clienti a consumare l’energia in modo migliore per consumarne meno quindi da questo punto di vista Eni gas e luce può offrire molti servizi ai suoi clienti che vanno in questa direzione.

Noi siamo in prima linea, da due anni ci occupiamo dell’efficientamento energetico dei condomini e delle abitazioni con l’iniziativa CappottoMio. Oggi questa iniziativa sta subendo un forte rilancio anche grazie agli incentivi del governo quindi parliamo del super bonus del Decreto Rilancio. Inoltre Eni gas e luce tramite la sua consociata Evolvere è in grado di offrire ai propri clienti la possibilità di installare un fotovoltaico e creare un ecosistema che non riguarda solo il fotovoltaico ma è anche la pompa di calore, la colonnina per la ricarica elettrica, termostati intelligenti che aiutano a diminuire il consumo di energia. Tutta una serie di servizi che portano Eni gas e luce a non essere più un fornitore di gas ed energia elettrica ma un consulente energetico che permette a chiunque di ottimizzare i propri consumi”.

Il programma di Education e il Ricettario della Sostenibilità

Eni gas e luce ed Eataly vogliono inoltre stimolare le persone a fare un uso migliore dell’energia e delle risorse, per questo stanno lavorando insieme a un programma di education che vedrà un ricco calendario di corsi aperti al pubblico in cui gli esperti di Eni gas e luce si affiancheranno agli chef di Eataly per portare l’uso efficiente dell’energia anche in cucina.

Le ricette presentate durante i corsi risponderanno ai quattro criteri: 1) valorizzazione di ingredienti di stagione, con preferenza per produzioni locali; 2) impiego di ingredienti che utilizzano poca acqua nel processo di cottura; 3) metodi di cottura a basso impatto energetico; 4) riutilizzo e valorizzazione degli scarti e degli avanzi di cucina.

I corsi si terranno in otto punti vendita Eataly in Italia e tutte le ricette dei corsi andranno a comporre “il ricettario della sostenibilità” targato Eni gas e luce ed Eataly che verrà poi pubblicato sui siti di entrambi i partner.

Gli interventi effettuati su Eataly Roma

Nelle aree di Eataly Roma in cui sono stati effettuati gli interventi di efficientamento (Area Panetteria, Salumi e Formaggi, Macelleria ed Enoteca) l’ottimizzazione dell’energia utilizzata è stata ottenuta anche grazie all’installazione di un sistema avanzato che permette di mantenere la temperatura ottimale e il comfort in tutte le stagioni e in tutti gli ambienti. Il sistema implementato da Eni gas e luce consente la gestione e l’ottimizzazione dinamica degli impianti di riscaldamento, raffrescamento, ventilazione e condizionamento e contribuisce a evitare l’emissione di 150 tonnellate di CO2 l’anno sul complesso dell’attività del negozio. I flussi d’aria vengono costantemente monitorati e gli impianti di climatizzazione gestiti in maniera intelligente continuando a garantire la salubrità e il comfort degli ambienti oltre che la qualità dei prodotti.

Leave a Reply