Arriva Shimai, il giapponese che parla italiano

Shimai

A Corso Trieste il mare nostrum incontra il Giappone nel take away gourmet “Shimai Sushi Box”

Jappo-dipendenti unitevi tutti! L’occasione è quella ghiotta delle imperdibili aperture. Se anche voi (come noi), proprio non riuscite a fare a meno del sapore crudo o al vapore del Sol Levante, allora la tappa a Corso Trieste è d’obbligo.

Shimai Sushi Box

Ha aperto lo scorso martedì 28 gennaio il nuovo punto vendita take away “Shimai Sushi Box”, di Fabrizio Teoli e Maurizio Totteri, soci del gusto ed appassionati di japan-food che hanno scommesso sul quartiere che primeggia la Via Nomentana, aprendo a Via Bellinzona 18 un piccolo gioiello che mischia le prelibatezze del mare nostrum, con l’essenza dell’abilità gastronomica nipponica. Un motivo in più per non temere nulla in periodi come questi, in cui i ristoranti orientali non godono certo di un buon momento. Non c’è pericolo per Teoli e Totteri, che dal Jappone hanno importato la metodologia e la dedizione della lavorazione dei cibi, ma non le materie prime, rigorosamente italiane, scelte al mercato di zona ogni mattina.

La ricerca della qualità

Pesci e crostacei, praticamente a km zero, vengono acquistati dai banchi e trasformati in prelibati Uramaki, Nigiri, Hosomaki …e chi più ne ha, più ne provi! Ammesso che ci si riesca a fermare. Si perché, la proposta offerta da Shimai, s’impone di diritto nella classifica di gradimento per quanto concerne il japan-food, guadagnando un posto più che privilegiato grazie a portate gourmet dal gusto difficilemente replicabile. Dimenticate il sushi a buon mercato e dal sapore di glutammato costante. Quello di Shimai Sushi Box, terzo punto vendita (e primo take away) dopo i ristoranti all’Axa e Circonvallazione Cornelia, è un sushi che oseremmo definire genuino e i cui ingredienti, sono perfettamente distinguibili uno dall’altro. Il risultato, è un mix di fresche materie prime, incorniciate da un riso dalla giusta cottura e mai esagerato, che ad ogni morso è pronto ad esploderci in bocca inducendoci a un bis, un tris e via discorrendo.

Materie prime italiane, sapori nipponici

La scelta della proprietà di utilizzare e lavorare il pescato italiano, servito con il sempre più amato metodo della tradizione culinaria japponese, è una scelta vincente che sicuramente premierà il punto vendita, meta ideale per chi non vuole rinunciare neanche sul divano di casa, ad un ottimo sushi dalla qualità altissima. Disponibile al pubblico dopo una giornata di lavoro, oppure già ordinabile sui maggiori portali di food-delivery, il sushi di Corso Trieste arriverà nelle vostre case con una spesa media di 20€ per una tranquilla cena japan-style, fino ad un massimo di 35-40€ (e oltre), per chi ha intenzione di passare la serata facendo incetta di Sashimi, Udon, Tempura e qualsivoglia altra portata. La boutique del Sushi è aperta ed il pasto è servito. Non resta che farsi sotto. Da provare!

Per maggiori informazioni: https://www.facebook.com/ShimaiaCorsoTrieste/

Leave a Reply