Sintesi, il ristorante contemporaneo riapre al pubblico

By 01/06/2020Articoli

È tempo di tornare alla vita, e ne ha voglia Sintesi, il locale di Ariccia, pronto a stupire ogni palato

Dopo il buio torna la luce. Almeno uno spiraglio, vien da dire. Mentre molti continuano a tenere bassa la serranda tra proteste e giuste scelte di campo forzate, dai castelli giunge la buona novella. Sintesi, il ristorante contemporaneo di Ariccia, è pronto alla riapertura che avverrà con grande emozione il prossimo martedì 2 giugno 2020. Nel pieno rispetto delle normative vigenti, lo spazio esterno dedicato ai clienti sarà fornito di ogni attenzione, per far sì che il convivio sia un momento di pace, relax e puro godimento. Sintesi aveva aperto al pubblico la prima settimana di marzo, appena costruito, rifinito, fornito di grande slancio verso la contemporaneità, ha visto il proprio sogno interrompersi di colpo, causa Coronavirus.

Il delivery

Una storia comune a molte realtà ma che in questo caso, ci auguriamo prosegua con un lieto fine. Perché in fondo la ripartenza non è che l’inizio. Seppur di recente apertura, durante il lockdown Sintesi ha messo in campo un eccellente servizio di delivery che ha coperto una vasta zona dei Castelli Romani. Dal 2 giugno in poi, i clienti potranno usufruire anche del servizio take away – dal venerdì alla domenica e su prenotazione, con un giorno di anticipo – con due bag: picnic e weekend; nella “bag picnic” ci sarà un fish burger con chips, insalata di campo, lemon tart, tutte portate adatte ai pranzi all’aperto. La “bag weekend” invece, è stata ideata per la cena e contiene un’insalata di moscardini, lasagna di pesce, frittura e lemon tart.

Continua anche il servizio happy birthday, il quale attraverso prenotazione, si renderà possibile la realizzazione di una torta di compleanno che arriva dritta a casa per un buon festeggiamento domestico.

Il nuovo menu

Il menu disponibile al ristorante e consultabile con un QR Code, è strutturato per offrire anche un servizio aperitivo attivo dal giovedì alla domenica sera, dalle 18.00 alle 20.00. Nel menu sono presenti snacks che il cliente potrà decidere di ordinare componendo un minimo di tre appetizer per l’aperitivo o come antipasto, primi e secondi ed una carta dei dessert composta da quattro dolci ed una selezione di formaggi. La dinamicità della carta, caratteristica anche del menu delivery, è legata al reperimento delle materie prime e a quello che offre la natura, portando così avanti anche il principio dello “spreco zero”. La ferrea volontà di non cedere immediatamente ad una sorte avversa e la capacità di adattarsi sono la forza di un giovanissimo team, che nel locale Sintesi ha scommesso due volte: prima l’apertura di un ristorante contemporaneo in una zona fortemente legata alla tradizione e poi la necessità di riadattarsi velocemente a causa del momento storico.

Il team e il ristorante

«Cerchiamo di eliminare il superfluo, sempre. Non siamo un ristorante gourmet, non siamo una trattoria, non siamo una hosteria. Siamo quello che i nostri piatti dimostrano di essere – un collettivo che mette insieme idee orientali, tecniche nord europee e sapori universali per ottenere ogni giorno una nuova preparazione, un abbinamento a noi ancora sconosciuto». Con queste parole Sara ScarsellaMatteo Compagnucci e Carla Scarsella, i tre giovani soci di Sintesi, firmano un vero e proprio manifesto di sincerità che chiarisce al meglio ogni dubbio (se mai dovessero giungere mentre gustate prelibatezze alla corte di Sintesi).

Le esperienze di Sara, Matteo e Carla

Sara e Matteo, classe ’92 e ’93, sono alla guida della cucina e Carla, classe ’94, alla guida della sala. Sara e Matteo si incontrano al ristorante Da Caino – dove Matteo è capo pasticcere – dopo la formazione dell’una all’Alma e dell’altro alla scuola alberghiera. Così comincia il loro percorso. Una prima esperienza ad Oxford,  poi uno stage di 3 mesi al Noma di Copenaghen; dopo lo stage, pur avendo ricevuto richiesta di rimanere, si spostano. Sara si trasferisce al Geranium per un nuovo stage che si trasforma in lavoro da capo partita per un anno e mezzo, Matteo al Brace come sous chef. Poi ancora un’esperienza all’estero, in Australia. Qui Sara lavora per Neil Perry e apprende le tecniche di cucina giapponese; Matteo, dopo un periodo al Bennelong – Opera House in Sidney, trova lavoro al Fish Butchery di Josh Niland. Il loro obiettivo è quello di apprendere sempre di più conoscendo nuove città, nuove cucine, nuove materie prime e nuove tecniche di elaborazione. Sintesi rappresenta un nuovo punto di partenza: un ristorante contemporaneo nel cuore dei Castelli Romani, zona legata fortemente alla tradizione.

La filosofia culinaria

La volontà è quella di unire nel piatto ingredienti diversi per natura e provenienza, mettendo a servizio della comunità dei Castelli Romani – e non solo- le esperienze fatte in giro per il mondo. L’idea di cucina è la sintesi delle loro esperienze: dal lavoro a Copenaghen riportano l’attività del foraging e la preparazione di fermentati, da quello nei locali di Neil Perry l’utilizzo del forno a carbone, il Josper, con griglia e le marinature cinesi con i fondi di cottura. I metodi di lavorazione del pesce di Josh Niland, di trattare cioè il pesce come la carne, diventa fonte di ispirazione per lavorare l’animale intero utilizzando tutte le parti per diverse preparazioni. I fornitori a cui si rivolgono sono piccoli artigiani, per lo più locali ed il pesce proviene dall’asta di Anzio. L’arredamento è minimal e accogliente, in legno, con un forte richiamo alla natura grazie ai pannelli di muschio e al piccolo orto verticale. Alla guida della sala c’è Carla, sommelier. L’obiettivo è di impostare la sala sulla professionalità senza mai diventare troppo formale così da creare un legame con ogni cliente. Sono circa 50 le etichette della carta vini, provenienti da diverse aree d’Italia e suddivise tra convenzionali, biodinamici e naturali. La carta dei vini cambia spesso, come il menu, puntando inoltre su un’offerta al calice molto ampia. Non mancano una carta delle birre artigianali, una piccola sezione dedicata a cocktail e analcolici.

Per saperne di più: https://www.facebook.com/sintesiristorante/

Leave a Reply