Degustare e contribuire alla carta dei vini, il nuovo format che conquista

By 12/02/2020Eventi

Siamo a Roma è la tavola in questione vede seduti lo stile del Jackie O’ e la professionalità di Vino.Tv. Il Format è semplice e diretto, tre cene di avvicinamento al vino guidate da Chiara Giannotti e dedicate alle tre tipologie di base di produzione vitivinicola: Il Bianco, Il Rosso e Lo Spumante, cinque etichette in degustazione abbinate a dei piatti ideati dalla cucina dello storico ristorante romano di via Boncompagni.

Fin qui tutto bene si direbbe, cose forse già viste, se non fosse che al termine di ogni cena ci sia un’intuizione tutta nuova, un’idea che mette al centro i commensali e li coinvolge direttamente nella costruzione della carta dei vini del ristorante.

Come? Beh anche qui abbiamo una facile direttrice. Il vino che ha colpito di più e che risulta più in linea con gli abbinamenti della cucina, secondo una votazione diretta effettuata al tavolo e monitorata dalla Master Sommelier Chiara Giannotti (con votazione a doppio punteggio), il ristorante si impegna a inserirlo nella propria carta dei vini. La cosa che colpisce è che sempre di più si va incontro alle esigenze sia di esperienza dei propri ospiti, attraverso costruzione di format coinvolgenti che li mettano al, che di una partecipazione diretta in grado di restituire proprio a loro un valore percettibile.

Tornare a cena al Jackie O’ e trovare in carta il vino che si è scelto di avere, è una grande innovazione che forse potrebbe far rabbrividire proprio consulenti e sommelier, ma che secondo me invece nell’ordine di un vino al mese, rende giustizia ai gusti di un pubblico non sempre troppo legato a competenze che vadano oltre il gusto. Quindi ci sta.

Un’altra cosa che colpisce è la bella risposta delle cantine chiamate in causa, molte hanno aderito all’iniziativa senza soffermarsi neanche un attimo su quel senso di sfida tra etichette che per anni ha sopraffatto un mercato chiuso con la necessità di aprirsi, dimostrando grande senso di prossimità imprenditoriale agli apprezzatori finali delle loro bottiglie.

Chissà che a breve lo vedremo replicato in molti altri ristoranti, non sarebbe male.

Cinque piatti, Cinque etichette, un master sommelier e tre date. Una già andata.
Cena informale, degustazione guidata, avvicinamento al vino e scelta della referenza da inserire in carta
Prossimo appuntamento il 19 febbraio con il Rosso e poi ancora il 18 marzo con le bollicine degli Spumanti.
Info, prenotazioni e menu li trovate qui.

Jackie O’
Via Boncompagni, 11
Roma
06.42885457
jackieoroma@libero.it

Leave a Reply