Tradizioni natalizie: il cotechino

Il  cotechino è un tipo d’insaccato consumato cotto e diffuso in tutte le regioni del nord Italia. Deve il suo nome alla cotica, la cotenna di maiale, e prende nomi locali a seconda della zona in cui viene preparato. La tradizione vuole che sia l’alimento da degustare il primo giorno dell’anno o l’ultimo accompagnato dalle lenticchie. 

Il pianeta arancione, la zucca.

La zucca è uno degli alimenti simbolo della stagione autunnale. Questo ortaggio appartiene alla famiglia delle Cucurbitaceae, la stessa a cui appartengono anche cetrioli, zucchine. Andiamo alla scoperta delle sue caratteristiche tutte arancioni e come sempre una ricetta dedicata.

Il cavolo nero un concentrato di sostanze benefiche

Il nome deriva dal greco kaulós, viene chiamato anche cavolo toscano, proprio perché alla Toscana spetta il merito di averlo saputo valorizzare al meglio con ricette salutari e confortevoli come la famosa ribollita. Oggi vi raccontiamo il Cavolo nero con le sue proprietà e Armando Gattuso ci regala una sua ricetta.

Il Broccolo romanesco: proprietà, benefici e utilizzo in cucina.

Fa parte della famiglia delle crucifere e si conosce dall’antichità ma il suo grande utilizzo si rese necessario quando i marinai durante lunghi periodi di navigazione soffrivano di scorbuto a causa della carenza di vitamina C. Ne parla anche Giacchino Belli famoso poeta Romano in un sonetto “Er testamento der Pasqualino” chiama l’ortolano “Torzetto” perché coltivava e vendeva i broccoli. E oltre alla sua storia e alle proprietà Armando Gattuso ci regala anche una sua ricetta.

Il poeta tra i vini: il Kerner vitigno aromatico a bacca bianca

Nella valle d’Isarco viene coltivato il Kerner un vino aromatico creato per la prima volta in Germania nel 1929 incrociando due vitigni dalle differenti caratteristiche la schiava e il riesling renano. Ve lo raccontiamo e vi proponiamo anche una ricetta in abbinamento.

Il fagiolo poverello, nuovo presidio Slow Food in Calabria.

Nel mondo Slow Food entra una nuova coltivazione, il fagiolo poverello. Ci troviamo in Calabria nella zona del Parco del Pollino dove viene coltivato da millenni un ecotipo di fagiolo completamente bianco, chiamato Poverello Bianco. E come omaggio abbiamo pensato anche ad una ricetta speciale.

Grappa, acquavite o distillato e i suoi utilizzi in cucina.

In Italia ci sono tante tradizioni e quella della Grappa unisce varie zone del nostro Paese. Territorio in cui troviamo il più alto numero di biodiversità del pianeta ed oltre a questo nel corso del tempo siamo riusciti ad affinare tecniche e procedure che hanno portato a migliorare l’acquavite e farla apprezzare in tutto il mondo. Proviamo a raccontarvela nelle sue differenze e vi sveliamo come usarla in cucina.

La ricetta anti spreco, Filetto di orata in crosta di pane, ceci, maionese all’acqua faba e brodo di pesce  

Per rimanere in tema di lotta allo spreco alimentare abbiamo voluto proporvi una ricetta pensata ad hoc e dedicata alla Giornata mondiale contro lo Spreco Alimentare da poco trascorsa.
Il nostro Armando Gattuso, chef e collaboratore di Radio Food, ha pensato al riciclo di pane raffermo e delle varie acque di cottura, oltre che all’utilizzo di tutte le parti dei vegetali e degli scarti del pesce.

Speck IGP, protagonista della merenda tirolese

Lo speck è un salume simbolo di un territorio, oggi diventato insieme al pane e vino il protagonista della “merenda tipica tirolese”. Vi raccontiamo la sua storia e vi regaliamo una ricetta da provare.