Fiumicino: tutto in una Guida

By 04/07/2019Articoli
Fiumicino

Fiumicino è un’altra tappa che Le Guide di Repubblica offre ai lettori sotto forma di illuminati consigli. Luminosi come le stelle culinarie che brillano in zona e tra cui spiccano Pascucci al Porticciolo di chef Gianfranco Pascucci, oppure Il Tino di chef Lele Usai, o anche l’Osteria dell’Elefante o il ristorante Bahia.

Fiumicino, oltre alle flottiglie pescherecce, oltre ai cantieri navali, oltre al colosso aeroportuale che raggranella sempre più medaglie rispetto ai concorrenti di tutta Europa, butta sul piatto del confronto con Roma il tema della qualità della vita, il tema della vivibilità, il tema dell’approccio alle proposte di creare nuovi servizi e nuove strutture che possono anche riguardare l’utenza romana. Ecco perché questo interesse per il futuro stadio della Roma che, sfrattato dai territori capitolini, potrebbe nascere più vicino al mare (appunto nel comune di Fiumicino), con tutto quello che uno stadio significa in termini di indotto e di pubblico interesse. In fondo il problema è anche come si guarda al futuro. E Fiumicino, con i suoi servizi alberghieri, con la sua rete diffusa di ristoranti (ce ne sono alcuni che non temono confronti con nessuno), con le sue aziende legate all’agricoltura (vedi Maccarese e Torrimpietra) con le sue spiagge (vedi Fregene), ha le carte in regola per guardare con ottimismo al futuro. E questa Guida serve proprio a questo, a creare un ponte tra la città di oggi e la Fiumicino che potrebbe diventare uno dei poli più attrattivi della costa laziale e non solo. Perché non provarci?”. Con queste parole il direttore de Le Guide, Giuseppe Cerasa, introduce l’ultimo volume dedicato all’eccellenze di Fiumicino, in edicola con il quotidiano La Repubblica dal 28 giugno scorso, oppure nelle librerie e online su Amazon e Ibs.

Scopri la Guida di Repubblica del quartiere “Monti”

“Da non perdere”, come l’omonima sezione del volume, sono le tante curiosità del territorio pregno di storia e cultura, oppure di cinema, come i tanti luoghi che sono rimasti nel firmamento della Dolce Vita sul mare. Tra un ricordo e l’altro, resta saldo il sapore del territorio tra mozzarelle, telline e manicaretti di ogni genere, da gustare tra una surfata e una biciclettata tra i cento stabilimenti balneari che guardano al dirimpettaio Agro Romano dove si ergono i castelli, il cui fascino è rimasto intatto. Un fitto calendario di eventi sul territorio amplifica l’utilità del volume, impreziosita da un dettagliato elenco che presenta 136 tra ristoranti e pizzeria, 64 luoghi in cui dormire, 63 botteghe del gusto e molteplici centri benessere di cui godere sul litorale romano.

La scoperta di Fiumicino e del suo territorio passa anche per i Racconti d’Autore firmati da Francesco De Filippo, Erri De Luca, Marco Lodoli, Melania Mazzucco e Antonio Pascale, i cui testi sono accompagnati dalle opere di Maurizio Savini, Luigi Ontani, Mimmo Paladino, Giuseppe Gallo e Stefano Di Stasio. D’autore sono anche gli Itinerari con i ricordi e i consigli di Daniele Lupo, campione del beach volley, Nancy Brilli, Maria Grazia Cucinotta, Giuliana De Sio, Anna Fendi, Edoardo Giordan campione paralimpico di scherma, il pallavolista Gabriele Maruotti e Ricky Tognazzi.

Leave a Reply