Tutto il sapore del Salento nel cuore della capitale

Arriva “Cuochi e Pescatori Salento” all’Ostiense

Ricordate “SeaCook” all’ostiense? Dopo quattro anni il ristorante di pesce ha cambiato pelle per dare il benvenuto al nuovo spazio che prende il nome di “Cuochi e Pescatori Salento”, che ha aperto al pubblico lo scorso 20 dicembre con un’inaugurazione in grande stile, a suon di cartocci di pesce fritto e leccornie al profumo di mare. E l’imprenditrice pugliese Lorella Ciullo non ha di certo badato a spese, con un’apertura che ha dato il benvenuto a tanti ospiti tra cui le conterranee Rossella Brescia e Loredana Lecciso e tanti altri volti noti pronti a saggiare le capacità culinarie del nuovo locale.

Un nuovo nome ed una nuova proposta rigorosamente espressa e molto più vicina ad un pubblico giovane, che sta apprezzando il rapporto qualità-prezzo offerto dal locale, che promuove i suoi cartocci o dei gustosi aperifrisa (la tipica frisella salentina accompagnata da plateaux di salse e condimenti di ogni genere, che spaziano tra terra e mare). E poi i “pizzichi“, piccole porzioni di pietanze a base di pesce, alla portata di tutte le tasche, dai calamari al costo di appena quattro euro, fino alle polpette di mare e cozze a soli tre euro. Vincente anche la formula “business lunch“, che permette ai lavoratori della zona di gustare un pranzo a base di pesce con soli dieci euro comprensivi di un primo o una tartare di pesce, acqua e caffè. Il metodo migliore per mangiare sano senza giocarsi un arto che per tornare a lavorare, può sempre tornare utile. Al timone nelle cucine tirate a lucido c’è lo chef Marco Ferrari che guida con passione la sua brigata, pronta a donare un assaggio d’estate anche in pieno inverno.

Nel fine settimana risulta interessante anche la formula “No Stop”, con una proposta culinaria senza limiti al costo di trenta euro, comprensiva di crudi di pesce e di tutta la qualità salentina di cui la compagnia è capace.

“La nostra attenzione ai prodotti salentini ed alle tradizioni pugliesi in generale, sarà ancora maggiore. Questa è una simbiosi tra la storia dei pescatori della nostra terra e la reinterpretazione attuale delle tradizioni come le conosciamo”, ha affermato emozionata Lorella Ciullo durante la serata inaugurale, dove il candore del bianco misto all’azzurro, ha fatto da eco alle preziose ceramiche di Cutrofiano scelte con grande sentimento dai curatori del nuovo locale. Un angolo di Salento nel cuore della capitale. Da provare!

Per informazioni visionare la pagina ufficiale: SeaCookRoma

Leave a Reply