Giugno: cosa è accaduto e cosa abbiamo assaggiato

Un mese intenso, come spesso accade nel mondo del food: eventi, nuove aperture, ricette e purtroppo spazio anche alle notizie meno piacevoli. Nelle ultime settimane il solito fermento ha caratterizzato l’enogastronomia, che a livello nazionale ed internazionale non risparmia mai novità.

È d’obbligo aprire con le notizie che non avremmo voluto leggere: il suicidio di Anthony Bourdain, il famoso volto televisivo, cuoco e scrittore, riferimento per tanti appassionati, e la tragica scomparsa di Alessandro Narducci, il giovane chef del ristorante Acquolina di Roma, venuto a mancare in seguito ad un incidente stradale. La dinamica di quanto accaduto ha successivamente dato vita ad un movimento (#iotornoacasadinotte) da parte di tanti chef e ristoratori della capitale, che chiedono maggiore sicurezza sulle strade.

Numerosi gli eventi, dalla nuova edizione di Vinoforum a quella di BereRosa, che porta nuovamente alla ribalta i rosati, vini che da sempre dividono gli appassionati ma che negli ultimi anni stanno vivendo una fase di interessante crescita. Si muove qualcosa anche a livello “istituzionale”: da pochi giorni è online il dizionario dei prodotti dop e igp realizzato da Treccani in collaborazione con Qualivita, 821 lemmi per raccontare il paniere enogastronomico italiano a marchio Dop e Igp, il primo frutto dell’accordo sancito all’inizio del 2018, in concomitanza con l’Anno nazionale del Cibo.

In ultimo il cibo: altre nuove aperture, in particolare nella capitale, ed altri ristoranti provati e recensiti, alla ricerca della cucina di qualità. Questo mese abbiamo provato la proposta di EGGS, con le uova a recitare il ruolo da protagonista; siamo stati da Salvatore Di Matteo Le Gourmet per un assaggio che ci ha portati indietro nel tempo, alle nostre origini partenopee; e ancora l’ambiziosa cucina di Antonio Ziantoni ed il suo ZIA, ed in chiusura le golose proposte in chiave Bbq di TBSP.

Leave a Reply